Cipressa



Il comune è situato sulla Riviera ligure di ponente e dista dal capoluogo circa 13 km. E’ un caratteristico borgo medievale della Riviera il cui nucleo centrale è arroccato sul colle e comprende le frazioni di Lingueglietta (fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia) arrivando fino alla costa con le località di Piani e Aregai. 


Il toponimo "Cipressa" deriverebbe, secondo una diffusa leggenda locale, dai primi abitanti del luogo fuggiti dall'isola di Cipro che approdarono sulla spiaggia degli Aregai

Il borgo fu distrutto, intorno all'anno 1000, dai corsari per poi essere riedificata poco dopo. Divenne una piccola comunità dedita all'agricoltura, grazie soprattutto ai monaci Benedettini.
Subì come altri comuni liguri le incursioni dei pirati saraceni intorno alla seconda metà del XVI secolo che causarono devastazioni e razzie. 
A difesa del paese avvenne l’erezione della torre, detta Gallinara, considerata il simbolo della municipalità di Cipressa ed inserita pertanto nello stemma comunale. Da questa, nelle giornate più limpide, si riesce a vedere fino alle coste della Francia e lo sguardo può arrivare sino alla città di Tolone. 
Il clima di Cipressa è particolarmente temperato durante tutto l'anno grazie alla tiepida aria che risale dal mare e alla particolare conformazione della collina che blocca le correnti fredde provenienti da nord.
Come una terrazza affacciata sul mare, con lo sguardo che si perde verso il tramonto ed i suoi colori che vanno dall’ambra al rosso fuoco; carruggi sapientemente recuperati con selciati in pietra, volte e scorci di rara bellezza, luogo di rifugio di pittori, artisti ed intellettuali. 
Le colline sono ricamate dai muretti in pietra a secco, colorate dalla ginestra, dagli ulivi, dai lecci ed i fiori che costituiscono ancora oggi fonte di commercio.
Oltre agli immancabili terrazzamenti per lo sviluppo dell’agricoltura, dal 1992 è attivo il grande porto di Marina degli Aregai che ha permesso il rapido sviluppo del polo turistico della zona.
Cipressa è dotata di un tessuto commerciale che la rende totalmente autonoma per ogni necessità ed è collegata alle spiagge ed agli altri comuni posti lungo la costa attraverso un servizio di autobus attivo tutto l’anno a cui nel periodo estivo si aggiunge la navetta marebus.
Caratteristica è la festa “Cipressa in fiore”, un concorso a livello nazionale di decorazione floreale, durante la quale i carruggi del Comune diventano aiuole coloratissime grazie ai fiori della Riviera dei Fiori.
Per gli amanti dello sport e della natura, Cipresa  può essere l’ideale punto di partenza per passeggiate lungo gli antichi sentieri della Via del Sale e del Cammino di Santiago che tra uliveti, terreni coltivati ed antichi frantoi, collegano i caratteristici paesi dell’entroterra.  
Per ultimo vi consigliamo di percorrere la pista ciclabile del Parco Costiero del Ponente Ligure; fruibile in ogni periodo dell’anno con i suoi 24 km interamente pianeggiante, divisa in due comode corsie per ciclisti nei due sensi di marcia e fiancheggiata dalla corsia riservata ai pedoni, vi darà la possibilità di visitare gli antichi borghi nel modo più protetto e sereno. La pista nasce dal sapiente recupero del vecchio tracciato ferroviario che collegava San Lorenzo al mare ad Ospedaletti, una striscia di terra lungo la costa, tra mare, scogli, calette e antiche torri d’avvistamento.